Situata alle falde del Vesuvio in un territorio estremamente fertile e dal clima mite Portici si affaccia sul golfo di Napoli.

Luogo di villeggiatura in età romana la prima notizia storica certa di questo casale di Napoli è del 728 d.C., ma l'insediamento acquistò una certa importanza solo nel Medioevo. La città appartenne nei secoli a vari signori, tra cui si ricordano i Carafae i Migliano
Gravemente danneggiata dall'eruzione del Vesuvio del 1631, Portici rifiorì ai tempi di Carlo III di Borbone che vi fece iniziare nel 1738 la costruzione della celebre Villa Reale.

turismo

In età borbonica l'economia di Portici conobbe un rapido sviluppo cambiò anche l'aspetto della cittadina e furono intensificati i traffici marittimi e terrestri.
Il primo segno di un tale sviluppo fu la realizzazione del Porto Borbonico del Granatello iniziato nel febbraio del 1774.
Il simbolo più evidente dello sviluppo cittadino, fu tuttavia l'inaugurazione il 3 ottobre 1839 del primo tratto ferroviario italiano: la linea Napoli-Portici lunga 7.411 metri e che fu percorsa per la prima volta in 11 minuti da due convogli trainati da locomotive gemelle, la Bayard e la Vesuvio, progettate dall'ing. Armand Bayard de la Vingtrie, sul prototipo della famosa Rocket dell'inglese George Stephenson.

Ferdinando II di Borbone negli anni '40 del XIX secolo fece costruire a Pietrarsa uno stabilimento ferroviario emblema del processo di industrializzazione avviato dal sovrano sulla scia dei successi delle applicazioni della macchina a vapore.
Dal 1873 nel Palazzo Reale ha sede la Facoltà di Agraria dell'Università di Napoli.
Portici ha oggi un'economia basata soprattutto sull'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, vino, olio d'oliva), ma non mancano le industrie di trasformazione, quali molini, pastifici, fabbriche conserviere e cantieri navali. Dispone di un discreto porto commerciale, mercato dei prodotti agricoli dell'entroterra e possiede alcune industrie (poligrafiche, tessili, chimiche, pastifici, del legno e dell'abbigliamento).
Il sito architettonico di Portici di maggiore interesse è la Villa Reale nel cui parco ha sede l'Orto botanico un'istituzione di grande importanza naturalistica e scientifica.Infine, è di enorme rilevanza storica il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa.

 

 

 

 

Musei

Monumenti

Luoghi di culto

Itinerari turistici