CAPO I

ARTICOLAZIONE TERRITORIALE - ORGANI


Art. 73 - Le Circoscrizioni di decentramento

  1. Sono istituite tre Circoscrizioni di decentramento, quali organismi di partecipazione, di consultazione, nonché di esercizio di eventuali funzioni delegate dal Comune.
  2. Il Consiglio comunale, entro sei mesi dall'entrata in vigore delle presenti modifiche dello Statuto, procede alla delimitazione delle circoscrizioni conformando i confini e le sezioni elettorali, individuandone le deleghe in attuazione del concreto ed effettivo decentramento.
  3. Il nuovo ordinamento territoriale delle circoscrizioni previsto dai precedenti commi, entrerà in vigore con la prima elezione del Consiglio comunale successiva all'adozione del presente Statuto. (In alternativa fissare una data per la elezione prima della scadenza della presente consiliatura).
  4. Sono elettori della circoscrizione gli iscritti delle sezioni elettorali comprese nel rispettivo territorio.
  5. I confini e il numero delle circoscrizioni possono essere modificati secondo i criteri e i vincoli su indicati con deliberazione del Consiglio comunale, previo parere dei Consigli circoscrizionali.

Art. 74 - Organi della circoscrizione

  1. Sono organi della circoscrizione il Consiglio circoscrizionale e il Presidente.
  2. Il Consiglio circoscrizionale rappresenta le esigenze della popolazione della circoscrizione nell'ambito dell'unità del Comune. È eletto a suffragio universale, secondo le norme stabilite dalle legge. per l'elezione del Consiglio comunale.
  3. Il Presidente del Consiglio circoscrizionale è eletto dai cittadini della circoscrizione a suffragio universale diretto, con le stesse modalità di elezione del Sindaco.
  4. Il Presidente rappresenta il Consiglio circoscrizionale ed esercita le funzioni stabilite dal regolamento, insieme a quelle che gli vengono delegate dal Sindaco anche quale ufficiale di Governo.
  5. I Consigli circoscrizionali durano in carica per un periodo corrispondente a quello del Consiglio comunale, limitandosi dopo la indizione dei comizi elettorali e fino alle elezioni dei nuovi Consigli, ad adottare gli atti urgenti e improrogabili.
  6. Lo scioglimento e la cessazione anticipata del Consiglio comunale determinano il rinnovo anche dei Consigli circoscrizionali. Si applicano, verificandosi tali condizioni, le disposizioni di cui al precedente comma.

Art. 75 - Composizione e funzionamento dei Consigli circoscrizionali

  1. La composizione e il funzionamento dei Consigli circoscrizionali sono stabiliti, per quanto non previsto dallo Statuto, dall'apposito regolamento.
  2. Il regolamento determina:
    a) la sede del Consiglio circoscrizionale, da localizzare nel territorio di competenza della Circoscrizione; 
    b) il numero dei componenti dei singoli Consigli circoscrizionali, che non può essere superiore ai due quinti dei Consiglieri assegnati al Comune;
    c) le attribuzioni e il funzionamento degli organi della circoscrizione;
    d) le modalità con le quali i Consigli di circoscrizione hanno accesso agli atti del Comune e delle sue aziende e istituzioni e sono agli stessi comunicate le informazioni richieste per l'esercizio delle loro funzioni;
    e) le modalità relative al controllo di legittimità degli atti del Consiglio circoscrizionale.
    f) la predisposizione di apposite bacheche per la pubblicazione di copie delle delibere comunali e circoscrizionali.

CAPO II

FUNZIONI E ORGANIZZAZIONE


Art. 76 - Funzioni

  1. Le circoscrizioni sono organismi di partecipazione, di consultazione e di indirizzo e controllo sulle seguenti materie: istruttoria per i contributi economici a bisognosi e svantaggiati, ricoveri in case di riposo, manutenzione stradale e delle aree a verde, interventi igienico-sanitari sul territorio. Il tutto nei limiti indicati nelle deleghe del Consiglio comunale e/o del Sindaco, e nell'ambito delle rispettive competenze .Sul contenuto e sui limiti delle deleghe, omogenee per le diverse Circoscrizioni, il Consiglio comunale e il Sindaco devono deliberare entro i 6 mesi successivi al loro insediamento, e comunque al più tardi in sede di contestuale approvazione del bilancio.
  2. Il Consiglio circoscrizionale organizza, secondo le norme del presente Statuto e del regolamento, la partecipazione dei cittadini della circoscrizione all'amministrazione del Comune, attivandone l'iniziativa propositiva rivolta a promuovere interventi per la migliore tutela degli interessi collettivi. Esercita, quale rappresentanza eletta dalla circoscrizione, la partecipazione all'attività del Comune con proprie iniziative e proposte.
  3. Il Consiglio circoscrizionale: 
    a) esprime pareri richiesti dagli organi del Comune sugli atti e sulle materie previste dal regolamento;
    b) effettua consultazioni dei cittadini e delle loro libere associazioni su materie di competenza della circoscrizione, secondo quanto previsto dall`art.83 del presente Statuto.
  4. Le modalità per l'esercizio delle funzioni di cui al presente articolo sono stabilite dal regolamento.

Art. 77 - Organizzazione dell'attività

  1. Nell'ambito dell'organizzazione complessiva del Comune, la Giunta comunale stabilisce le dotazioni di personale da attribuire alle singole Circoscrizioni.
  2. La responsabilità organizzativa dell'ufficio circoscrizionale è attribuita a un dipendente comunale dell'area direttiva-amministrativa che assume la qualifica di Segretario della Circoscrizione. Il conferimento e la revoca dell'incarico sono disposti dalla Giunta comunale, udito il parere del Consiglio circoscrizionale.
  3. Il regolamento disciplina: 
    a) l'organizzazione e il funzionamento dell'ufficio circoscrizionale;
    b) i compiti e le responsabilità del Segretario della Circoscrizione;
    c) la gestione contabile dei fondi economali attribuiti alla Circoscrizione per il funzionamento dell'ufficio.

--------------------